Ricotta al forno aromatizzata

1464787113043.jpg

Una ricotta fresca, cremosa, dal sapore unico: al Mercato contadino dei Castelli romani sono rimasta folgorata dalla ricotta di bufala che vendono Giuliana e Marco dell’Azienda agricola “La Bufalina”, situata a Pontinia, in provincia di Latina.

E allora mi è venuta una irrefrenabile voglia di sperimentare qualcosa di speciale: questa volta però non ho preparato il solito dolcetto, ma ho infornata questa delizia aggiungendo aromi tutti italiani, che profumano di mare e di estate

La ricotta di Giuliana e Marco è speciale: cremosa al punto giusto, con un sapore deciso, che rimane delicato sul palato ed è anche light! Si prepara in 1 minuto e si cuoce a 180 gradi per circa 30, 40 minuti: può essere servita durante un aperitivo in giardino o per antipasto anche in un colorato pic-nic.

Ingredienti

1 ricotta vaccina o di bufala

basilico

origano

sale

pepe nero

olio

Preparazione

Scaldare il forno a 180 gradi, modalità ventilata. Posizionare la ricotta su una teglia coperta da carta forno: aromatizzarla con basilico e origano finemente tritati, sale, pepe e un pochino di olio. Cuocere fino a che non diventa leggermente dorata: lasciarla raffreddare e poi conservare in frigo per massimo due giorni.

Recipe in English

 

Ingredients

Ricotta cheese

Basil

Origan

Salt

Black pepper

Oil

Preparation

Heat the oven to at 356 F, breezy mode. Place the cheese on a baking sheet, covered with parchment : spice it with finely chopped basil and origan, salt, black pepper and a little bit of oil. Bake until they become lightly browned: store it in the fridge for up to two days.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...