Marmellata di arance e cointreau

1463579205967.jpg

Ricette che profumano di infanzia, di colazioni in famiglia, di lenti risvegli. Ricette tramandate oralmente dai nonni ai nipoti, sulle colline dalla campagna laziale, mentre, sotto un timido sole invernale, si raccolgono le prime arance.

Quella di oggi arriva dritta dritta da Fara Sabina, dal mio amico contadino Mario Lupi: la Marmellata di arance e cointreau.

Questa marmellata richiede una preparazione lenta per permettere alla frutta di acquisire tutti i profumi degli ingredienti e una cottura dolce e prolungata.

Una marmellata profumatissima, dal gusto deciso, ma delicato.

Per realizzarla servono ovviamente arance biologiche: in questa ricetta si utilizza quasi tutta la buccia! Inoltre, dovrete avere molta pazienza: per raggiungere la giusta consistenza infatti impiegherete quasi 4 ore, ma il risultato vi ripagherà dell’attesa.

Ingredienti

3 kg di arance sabine

1 kg e 1/2 di zucchero

200 ml di cointreau

2 mele

acqua qb

Praparazione

Lavare bene le arance, togliere solo la cupola a ogni frutto e cioè la parte superiore, dove si trova generalmente la foglia verde. Mettere in una ciotola capiente o direttamente nella pentola che useremo le arance, lo zucchero, il cointreau e ricoprire di acqua fino a che le arance non vengono coperte. Mettere la pellicola trasparente e lasciare riposare per 24 ore. Trascorso questo tempo, accendere il fuoco e iniziare la cottura, aggiungendo due mele tagliate: a me sono volute 4 ore circa per un ottimo risultato di consistenza. Ho sterilizzato i vasetti e i coperchi in forno ventilato a 130 gradi per 10 minuti, ho riempito con la marmellata, rigirato i vasetti e li ho lasciati raffreddare coperti da un panno al buio per 20 ore. Poi ho effettuato la seconda sterilizzazione dentro una pentola con un canovaccio con la bollitura per 30 minuti.

Recipe in English

Ingredients

3 kg of oranges (bio)

1 kg and 500g r of sugar

200 ml of Cointreau

2 apples

water as needed

Preparation

Wash the oranges, remove only the dome to each fruit and that is the top, where you usually find the green leaf. Put in a large bowl or directly into the pot that we will use oranges, sugar, cointreau and cover with water up in that oranges are not covered. Put the plastic wrap and let stand for 24 hours. After this time, light the fire, start cooking and put 2 apples into pieces: to me took 4 hours for a good result in consistency. I sterilized the jars and lids in a convection oven at 55 F for 10 minutes, I filled with jam, turned over the jars and I left them to cool covered with a cloth in the dark for 20 hours. Then, I made a second sterilization in a pot with a cloth by boiling for 30 minutes.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. LadyHeze ha detto:

    Ciao Flottina, ti seguo ormai da tempo e grazie a te mi sono appassionata alla cucina! Volevo chiederti una cosa. Quando nella ricetta metti le mele tagliate, sono anche quelle con la buccia? Grazie!!

    Mi piace

    1. Flottina ha detto:

      Ciao LadyHeze, le mele le tagli a spicchi con la buccia purché siano bio!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...